Company Logo
Menu
Utente
Language
Search
Search

Dispositivi antiariete

Consentono di attenuare le sovrappressioni e le depressioni durante i transitori in condotta

Dispositivi antiariete
Nelle condotte prementi degli impianti di sollevamento, il caso più gravoso da prendere in considerazione per i fenomeni di moto vario, è quello dell'arresto improvviso dei gruppi elettropompa a cui consegue, per il fenomeno del "colpo d'ariete" nella condotta, un'oscillazione negativa della pressione seguita poi da un'oscillazione positiva, oscillazioni che presentano i valori massimi in prossimità dei gruppi stessi. L'effetto oscillatorio prosegue poi nel tempo con ampiezze via via decrescenti fino all'esaurimento.
L'inserzione di una o più casse d'aria, attraverso l'espansione e la compressione del cuscino d'aria in esse presente, consente di attenuare l'intensità del fenomeno e di contenere quindi le depressioni e sovrappressioni entro valori accettabili.
Il programma di calcolo sviluppato dalla Misa esegue l'integrazione del sistema di equazioni con metodo passo-passo e consente di ottenere l'andamento nel tempo dei parametri fondamentali del moto vario.
In relazione al massimo e minimo volume in cassa d'aria, confrontato con il volume statico inizialmente impostato, si può attribuire il volume alla cassa d'aria da installare.
Il programma analizza nel tempo l'andamento della portata Q, del carico assoluto Y del volume della cassa d'aria U e ne visualizza i valori con un diagramma.

Immagini